La nuova programmazione di History Lab: dal 12 al 18 aprile

12/04/2021 ore 21:00

History Lab - Canale 602

Da lunedì 12 aprile 2021
UNA NUOVA STAGIONE RICCA DI STORIA E CULTURA SU HISTORY LAB

Tante nuove storie, personaggi, avvenimenti saranno in onda su History Lab, canale 602 del digitale terrestre e in streaming su hl.museostorico.it, a partire dal 12 aprile e per circa due mesi.
Alcuni sono format di storia: inizialmente studiati per un target scolastico, grazie al loro linguaggio semplice ed efficace possono essere in realtà apprezzati da tutti. Tra questi le date e i fatti di “Accadde quel Giorno”, i piccoli viaggi nel tempo di “Un’immagine, una storia”, le lezioni di metodo critico di “Fake” e lo sguardo istrionico, ma mai banale, sui grandi avvenimenti di “Storia in 5 mosse”. Format, quest'ultimo, che vede la collaborazione dell'attore Nicola Sordo. 
Altri sono programmi dedicati alle collezioni e agli oggetti come “Oggi si vola!” con cui scoprire le storie degli aerei conservati presso il Museo dell'aeronautica Gianni Caproni, o come “Stuff” che questa volta ci porta a conoscere le curiose vicende legate a sei documenti appartenuti al Comune di Trento.
Ci sono “Back to Europe”, serie che traccia un inedito collegamento tra il Forte di Cadine e le questioni europee e “BookLab”, il nostro format dedicato ai libri di storia con uno sguardo anche ai romanzi. Ci sono infine le collaborazioni con altre istituzioni come le “Storie di ricerca” dell'Università di Trento, o “Visioni”, progetto nato grazie alla sinergia tra la Fondazione Museo storico del Trentino e il Trento Film Festival.
I format della nuova stagione saranno visibili sul canale 602 del digitale terrestre, in streaming su hl.museostorico.it e sul canale YouTube della Fondazione Museo storico del Trentino: youtube.com/museostorico
Di seguito la programmazione della prima settimana nel dettaglio.

 
Lunedì 12 aprile: STORIA IN 5 MOSSE
(ore 21 e 22.30, in replica martedì 13 ore 7.30 e 15.30) 
Uno stile fresco, coinvolgente, persino ludico, ma mai banalizzante. Se a questo unite un approccio nuovo alle fonti iconografiche, ottenete una “Storia in 5 mosse”. Durante questa stagione il nostro narratore Nicola Sordo si riserverà anche il tempo per entrare (letteralmente) all'interno della storia. Lo vedremo a Versailles in un ballo mascherato, a bordo di un dirigibile sulle macerie della Grande guerra, oppure sull'Apollo 11 assieme ad Armstrong, Aldrin e Collins. Un viaggio nel tempo rigorosamente in 5 mosse.
A cura dell'Area educativa della Fondazione Museo storico del Trentino, in collaborazione con Nicola Sordo, una realizzazione Motion Studio.
PUNTATA 1: IL FASCISMO

A seguire: ACCADDE QUEL GIORNO
Un programma che vuole far "entrare" lo spettatore nella storia partendo dai fatti di un giorno preciso, illustrandone gli antecedenti e le conseguenze. Date, personaggi, avvenimenti sono al centro di questo format.
A cura dell'Area educativa della Fondazione Museo storico del Trentino, una realizzazione Motion Studio. 
PUNTATE 1 e 2: L’ITALIA DICHIARA GUERRA ALL’AUSTRIA-UNGHERIA e LA BATTAGLIA DI CAPORETTO

Martedì 13 aprile: BOOKLAB, SECONDA STAGIONE
(ore 21 e 22.30, in replica mercoledì 14 ore 7.30 e 15.30)
Al centro di “Booklab” ci sono i libri di storia. Ogni martedì Elisabetta Antonelli vi fa conoscere un evento, un personaggio o un periodo storico chiacchierando con l'autore di una ricerca storica. Per gli amanti della letteratura inoltre consiglia un romanzo che affronta il periodo o il tema discusso. Il racconto è accompagnato dalla musica originale di Candirù con la sua chitarra.
Un programma di Elisabetta Antonelli, con la partecipazione di Candirù, regia di Anna Bressanini e Martin Alan Tranquillini, una realizzazione Will o Wisp.
PUNTATA 1: PROTAGONISTI DELLA PSICHIATRIA IN TRENTINO
Un dialogo con Maria Luisa Drigo, psicoterapeuta e curatrice del volume Giorgio Maria Ferlini e la sua psichiatria.

A seguire: STORIE DI RICERCA
Che cosa fa una ricercatrice? Cosa significa concretamente fare ricerca in Chimica dei materiali, Fisica teorica o Storia della letteratura? Di quali strumenti ci si avvale e con chi si lavora? Quali metodologie, percorsi, storie si nascondono dietro la generica espressione "ricerca scientifica"?
Ricercatori e ricercatrici dell’Università di Trento raccontano il loro lavoro quotidiano.
Un progetto di ricerca CLaSTer (Come Lavora la Scienza). Dialoghi tra Università e Territorio (2017-2020), finanziato dalla Provincia Autonoma di Trento (bando STAR). Idea e sviluppo del progetto di Ilaria Ampollini, una realizzazione Origami Videography, musiche di Carlo Nardi.
PUNTATA 1: CLAUDIO GIUNTA, docente di Letteratura italiana.

Mercoledì 14 aprile: OGGI SI VOLA!
(ore 21 e 22.30, in replica giovedì 15 ore 7.30 e 15.30)
Sei storie di velivoli conservati presso il Museo dell'aeronautica Gianni Caproni e di altrettanti piloti. Si tratta di aerei che hanno segnato a loro modo lo sviluppo dell'aviazione italiana oltre che la storia del Novecento: sportiva, tecnologica o sperimentale, la conquista del cielo è inestricabilmente collegata ai principali conflitti bellici affrontati dall’Italia nella prima metà del XX secolo. 
Un programma a cura di Lorenzo Gardumi e Federica Lavagna, conduzione di Elisa Salvini, progetto fotografico a cura di Tommaso Bonaventura, post-produzione fotografica Davide Di Gianni, coordinamento di produzione Matteo Gentilini, una realizzazione Motion Studio.
PUNTATA 1: L’ANSALDO SVA5
È un ricognitore della Grande Guerra che, nell'agosto del 1918, equipaggia la pattuglia guidata da Gabriele D'Annunzio nel “volo su Vienna”, divenendo un'icona della neonata aeronautica italiana.

A seguire: STUFF, SECONDA STAGIONE
Cose fuori dal Comune raccontate dal Museo.
La seconda serie di STUFF racconta le storie di sei documenti, appartenuti al Comune di Trento, che ci portano nella storia della città e dei suoi abitanti. “Cose” uniche che agli occhi dei donatori dovevano essere conservati per sempre per permettere il ricordo e lo studio delle esperienze che avevano vissuto.
Un programma di Elena Tonezzer e Laura Santangelo, regia di Anna Bressanini e Martin Alan Tranquillini, realizzato con il contributo del Comune di Trento.
PUNTATA 1: IL RITRATTO DI VIRGILIO INAMA. La storia dell'oggetto che è registrato al primo numero del primo elenco dei beni donati al costituendo Museo del Risorgimento di Trento. 

Giovedì 15 aprile: BACK TO EUROPE
(ore 21 e 22.30, in replica venerdì 16 ore 7.30 e 15.30)
Un programma che intreccia locale ed europeo, passato e presente. Un viaggio nel tempo e nello spazio: dalla cornice di Forte Cadine, esempio di “architettura militare” ottocentesca e testimone di un continente lacerato dai conflitti, alla dimensione europea e contemporanea per provare a spiegare con parole semplici temi come la moneta unica, la politica di difesa europea, i simboli e l’appartenenza comunitaria.
Un programma di Luca Caracristi, Denis Pezzato, Sara Zanatta, una realizzazione Busacca Produzioni Video, disegni di Nadia Groff. Il progetto è finanziato nell’ambito di “European Heritage Days – Call for European Heritage Label Sites // The Council of Europe and the European Commission”.
PUNTATA 1: DALLE FORTIFICAZIONI ALLE DOGANE APERTE. Frontiere, di ieri e di oggi, e libera circolazione: così inizia Back to Europe!

Venerdì 16 aprile: UN'IMMAGINE, UNA STORIA
(ore 21 e 22.30, in replica sabato 17 ore 7.30 e 15.30)
Attraverso un'immagine storica si osserva il passato e lo si confronta con ciò che oggi è davanti ai nostri occhi. Un piccolo viaggio nel tempo in grado di mostrare come si può “interrogare” e leggere una fonte storica. 
PUNTATA 1: LA FONTANA DEL NETTUNO. A Trento, nella centralissima piazza Duomo, c'è una fontana che è uno dei simboli della città: realizzata a metà del Settecento ha subito molti interventi di restauro, l'ultimo nel 2020.

A seguire: FAKE, LEZIONI DI METODO CRITICO
Il lavoro dello storico si basa sul metodo critico: interroga, confronta e contestualizza le fonti. Di quali informazioni possiamo fidarci e quali invece dovremmo mettere in dubbio? Questa la domanda alla base del programma. In tempi di fake news, cerchiamo di capire come difenderci.
Testi e conduzione di Tommaso Baldo, una realizzazione 5k Videoproduction.
PUNTATA 1: COS'È LA STORIA?

Sabato 17 aprile: VISIONI: PRIMAVERA IN KURDISTAN
(ore 21, in replica domenica 18 aprile ore 15) 
In attesa della nuova edizione, i documentari del Trento Film Festival che hanno fatto la storia della manifestazione, introdotti da Miro Forti, insegnante di analisi del linguaggio cinematografico e Alice Manfredi, coordinatrice di History Lab. “Primavera in Kurdistan” è un lavoro di Stefano Savona del 2006. Natura selvaggia e un tema duro, fortemente politico, sono gli ingredienti principali di questo film. Molti dei protagonisti del documentario oggi sono morti o in prigione, ma circa 5000 guerriglieri continuano ancora a combattere sulle montagne del Kurdistan.

Domenica 18 aprile_HISTORY LAB REPLAY
ore 10, 15 e 20.30
Le repliche delle prime serate della settimana

Informazioni

Luogo

History Lab - Canale 602

Fondazione Museo storico del Trentino, - ()

Per informazioni:

History Lab - Canale 602

Tel. 0461 230482

Email hl@museostorico.it